COLF E BADANTI

>
>
COLF E BADANTI

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI PERCHE’ E’ IMPORTANTE?

Molte famiglie spesso scelgono erroneamente di non mettere in regola i lavoratori domestici che assumono (colf, badanti, cuochi, baby-sitter, autisti, ecc), perchè in effetti ci sono dei costi da sostenere per l’assunzione e la regolarizzazione di colf e badanti, come i contributi da versare e le tasse da pagare.

A questo proposito però, l’INPS ha chiarito l’importanza della regolarizzazione dei lavoratori domestici, in quanto il lavoro nero prevede delle sanzioni molto severe.

Il datore di lavoro ha due opzioni per assumere una colf o una badante:

  • libretto famiglia se la collaborazione non dura più di 280 ore annuali, opzione meno costosa
  • contratto di lavoro

Ma vediamo nel dettaglio, caso per caso, quali sono gli step da seguire per assumere regolarmente un lavoratore domestico.

 

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI COSA FARE PRIMA DELL’ASSSUNZIONE?

Una volta scelto di procedere con l’assunzione del lavoratore domestico (colf, badante, baby sitter, cuoco, ecc.) e quindi con la regolarizzazione Colf e Badanti, ci sono degli step da seguire obbligatoriamente sia per il datore di lavoro che per il lavoratore, che cambiano in base alla nazionalità, all’età e alla residenza della colf o della badante. Vediamo nel dettaglio le differenze:

1. Colf o Badante con nazionalità italiana o europea

In questo caso il lavoratore deve avere codice fiscaledocumento di identità e tessera sanitaria in corso di validità, può anche non essere iscritto al collocamento e una volta stabiliti orario di lavoro, stipendio e ferie, si può direttamente procedere con il contratto Colf e Badanti.

Se il lavoratore dovesse essere minorenne, dovrà fornire anche:

  • il certificato di idoneità al lavoro, rilasciato dall’ASL di zona
  • la dichiarazione dei genitori o di chi ha la la potestà familiare, validata dal Sindaco del Comune di residenza che autorizzi il minore a vivere presso la famiglia del datore di lavoro
  • nel caso di una collaborazione che non prevede la convivenza, una autorizzazione scritta del genitore o di chi esercita la patria potestà.

2. Lavoratore extracomunitario ma residente in Italia

La Colf o il Badante extracomunitario dovrà fornire il permesso di soggiorno valido per lo svolgimento di un’attività lavorativa.

3. Lavoratore extracomunitario non residente in Italia

Ogni anno il Decreto Flussi stabilisce il numero massimo di lavoratori extracomunitari che riceveranno il permesso di soggiorno per motivi lavorativi.

Il datore di lavoro deve quindi attendere la pubblicazione del Decreto Flussi dell’anno in corso e presentare la domanda di nulla osta al lavoro.

 

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI: COME FORMALIZZARE L’ASSUNZIONE CON IL CONTRATTO

Ottenuti i documenti necessari e stabilite le condizioni del rapporto di lavoro, si deve scrivere il contratto di lavoro Colf e Badanti, da inviare all’INPS al massimo alle ore 24:00 del giorno prima dell’inizio del lavoro.

Il contratto per la regolarizzazione Colf e Badanti dovrà essere stampato e firmato in doppia copia sia dal datore di lavoro che dal lavoratore domestico e dovrà contenere le seguenti informazioni:

  • data di inizio del rapporto di lavoro
  • categoria in cui viene assunto il lavoratore e la sua anzianità di servizio
  • durata del periodo di prova
  • orario di lavoro
  • giorno di riposo settimanale
  • condizioni dell’eventuale vitto e alloggio
  • retribuzione oraria
 

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI COME FORMALIZZARE L’ASSUNZIONE CON LIBRETTO FAMIGLIA?

Come anticipato prima, il datore di lavoro può optare per il Libretto Famiglia per la regolarizzazione Colf e Badanti, evitando il contratto.

In questo caso le ore di lavoro non devono superare le 280 ore annuali, per un compenso massimo di 2.500 €.

Il pagamento con il Libretto Famiglia avviene in questo modo:

il datore di lavoro richiede tramite procedura telematica sul sito dell’INPS i voucher che intende acquistare.

Ogni voucher ha il valore di 10 €, e si può utilizzare per pagare una prestazione della durata di un’ora.

SERVIZIO DI CONSULENZA E GESTIONE BUSTE PAGHE COLF/BADANTI CAF CENTRO FISCALE UDINE

Con lo sportello Colf e Badanti, CAF Centro Fiscale Udine offre ad un prezzo molto vantaggioso l’assistenza necessaria ai datori di lavoro che intendono assumere un lavoratore domestico.

Siamo un Team di Professionisti e possiamo garantire precisionecorrettezza e professionalità al lavoratore e al datore di lavoro, suggerendoti la migliore soluzione per la tua situazione.

Con noi puoi:

  • stipulare il contratto a norma
  • elaborare i prospetti paga mensili e il modello CU, calcolare la tredicesima
  • calcolare i contributi previdenziali e compilare i modelli MAV per il versamento all’INPS
  • tenere il conteggio di ferie, malattia, maternità, infortunio
  • calcolare TFR e liquidazione
  • ricevere assistenza per ottenere le agevolazioni fiscali previste per il datore di lavoro
  • regolarizzare il rapporto di lavoro per i cittadini extracomunitari

 

VUOI INFORMAZIONI O FISSARE UN APPUNTAMENTO?
COMPILA IL FORM

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.